lunedì 17 gennaio 2011

Le poesie di Terezin

Il campo di Concentramento di Theresienstadt divenne tristemente famoso per il fatto che la maggio parte delle persone qui deportate fosse solo bambini. Si calcola che qui ne siano morti approssimativamente 15.000. Esite una raccolta di poesie scritte dai bambini del campo, che poi venivano talvolta pubblicate in una rivista. Ne riposto qui un paio, visto che ho avuto la fortuna di trovarle tradotte.

3 commenti:

  1. Molte belle, soprattutto per quello che rappresentano. Può avere dell'incredibile come lo scrivere e l'esprimere le proprie emozioni in poesia dia un senso di pace e compiutezza.

    RispondiElimina
  2. In special modo mi lascia di sale il pensiero di come questi bambini (perchè gli autori di queste poesie hanno al massimo 15 anni) riuscissero ad esprimere la vita nonostante tutto.
    Grazie dell'intervento Giovanni, ogni tanto qualche riflessione più compiuta fa veramente piacere.

    RispondiElimina
  3. Maria Scarogni21 gennaio 2011 20:48

    prof, noi oggi ci siamo divisi le poesie e i branetti della testimonianza. la lettura del testo viene di circa 12 minuti. domani toccano le musiche e sistemare la quinta bianca.

    p.s.
    io posso fermarmi fino alle 3...

    RispondiElimina